Grazie Amore mio….

Sono passati 7 mesi…. 7 mesi da quel giorno quando, piegata dai dolori il nonno mi pregava di andare in ospedale, e io non se per paura o per incoscienza dicevo di no… Che era troppo presto, che mancavano ancora due settimane.

Ma non era troppo presto, dopo 12 ore di momenti tragicomici sei arrivato tu… E quel momento esatto, quelle 6 del mattino del 18 maggio io lo ricorderò per tutta la vita, ricorderò quando ho sentito le tue urla e la voce strozzata dal pianto di papà mentre mi diceva….” grazie… Grazie amore mio”.

E da quel giorno sono diventata portatrice sana di tutte le frasi fatte, tutte quelle che senti per 9 mesi… Di tutte quelle mamme che ti intercettano da lontano, vedono la tua pancia e via con i ” dormi adesso che poi non lo potrai più fare”, “ti cambierà la vita”, ” è finita la vita da coppia mia cara!”

E’ vero ho dormito pochissimo e mi hai regalato due occhiaie profonde e scure che anche un panda impallidirebbe, si la vita mi è cambiata ma io e papà abbiamo continuato ad amarci come sempre e con te anche di più.

E’ vero, non ti nascondo e senza nessun senso di colpa, che tante volte ho ripensato alla mia vita prima di te, alla mia vita a Roma, gli aperitivi con le amiche. le serate d’ estate al mare e anche tuo padre immagino lo abbia fatto… Le sue (troppe) avventure, le settimane bianche con gli amici, i suoi piccoli vizi.

Cambia la vita perché all’improvviso preferisco comprare il bavaglino che il rossetto, perché mi ritrovo davanti ad una vetrina di giocattoli immaginandomi quando crescerai quali saranno i tuoi gusti, guardo nelle agenzie di viaggio e mi soffermo a guadare i pacchetti per Disneyland altro che Ibiza e messico….

Facile non è stato Simone, non quando ho dovuto lasciare il lavoro con la consapevolezza che alla mia età non sarà facile trovarne un altro, facile non lo è per papà quando lo vedo preoccupato per le troppe spese, non lo è quando non entro più nei miei vecchi jeans e ogni giorno scopro una ruga in più, quando papà togliendosi la camicia non vede più i suoi muscoli e lo sorpro in bagno a togliersi l’ennesimo capello bianco in più!

Pero’ sai cosa Simo? C’è quell’attimo, quello prima in cui stai per addormentarti quando cerchi la mia mano perche’ senza stringerla non ci riesci… E io ti guardo e penso che sei bellissimo, e penso che hai riempito l mia vita, che mi hai resa una donna migliore… E che quel 18 maggio quando tuo padre piangendo diceva “grazie… Grazie amore mio” in realta’ parlava con te….

Grazie simone…. Grazie amore mio.❤❤❤

Annunci

8 pensieri riguardo “Grazie Amore mio….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...